Chi sono io..

“Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone”.

Magari vi interessa, magari no, o magari mi conoscete già, ma credo siano necessarie le presentazioni. Mi chiamo Elisa, ho 28 anni e abito a Prato. Credo non sia fondamentale per voi sapere quali siano le mie passioni, i miei studi o il mio lavoro. Se siete qui è perché – come me – vi interessa uno dei regali più belli che possa farci la vita: il viaggio.

Quindi vi racconterò la mia storia d’amore con il viaggio. Ecco diciamo che non è stato un colpo di fulmine, anzi. Correva l’anno 2000, ed ero su un aereo Meridiana in direzione Disneyland Paris: vi basta di sapere che – dopo due ore passate a riempire i vari sacchetti per il mal d’aria – dissi ai miei “io l’aereo non lo voglio prendere mai più!”. Ultime parole famose, si dice. Ovviamente, al ritorno, i miei genitori sono riusciti a mettermi di nuovo sull’aereo, che poi non ho ripreso per più di cinque anni.

Non starò qui a raccontarvi di tutti i miei viaggi, di come l’aereo mi dia ancora noia e di come – nonostante tutto – quella sia una delle sensazioni che preferisco. Vorrei parlarvi di una persona, che non so se leggerà mai questo blog: Paola, una delle mie zie. E’ una donna che ha viaggiato letteralmente per mezzo mondo: ogni volta che tornava mi portava un souvenir e tanti racconti che mi facevano emozionare soltanto a sentirne parlare. Vedevo la luce negli occhi quando raccontava dei suoi viaggi e ho deciso che volevo averla anche io.

Cap de Formentor, Mallorca 2013

Cap de Formentor, Mallorca 2013

Non vi elencherò tutti i viaggi che ho fatto, i paesi e i continenti su cui ho messo piede. Vi dirò solo che qualche mese fa c’è stata la conferma definitiva di quanto importante sia viaggiare per me. A maggio del 2015 ho realizzato il mio sogno: percorrere le strade dell’Ovest americano, visitare i grandi parchi, trovarmi a due passi dal Golden Gate o dall’insegna di Hollywood.

Mentre credevo che quel viaggio fosse un punto di arrivo, ho scoperto che si trattava invece di un inizio, del mio inizio. Ho trovato ciò che ho sempre saputo, mi sono scoperta chi ho sempre voluto essere: non è forse questo il vero senso del viaggio?

Scoprire sé stessi, vedere il mondo con nuovi occhi. I veri viaggi non terminano quando si torna a casa e si ripone il passaporto nel cassetto; i veri viaggi non finiscono mai, e così è stato anche nel mio caso. Il primo passo è stato una naturale prosecuzione: aprire un blog. Ed eccomi qua: vi racconterò dei posti più belli visti negli States, vi aggiornerò con i miei (spero frequenti) viaggi e cercherò di trasmettere il mio amore più grande ai miei lettori. Nel mentre, non mi scorderò le mie origini e cercherò di celebrare la mia meravigliosa terra: la Toscana.

Non mi resta che ringraziarvi e indirizzarvi sulle mie pagine social 🙂

   .

Monument Valley, maggio 2015

Monument Valley, maggio 2015