Copenhagen in un giorno: itinerario a piedi (con mappa)

Visitare Copenhagen è come entrare tra le pagine di un libro di fiabe.
E’ una città piccolina, tranquilla, allegra ma soprattutto, adorabile e super-colorata.
Molte casette sono tinte in toni pastello, hanno tetti bassi e spioventi, e alcune vie sono un’esplosione di colori vivaci. Non c’è da sorprendersi che Andersen abbia tratto proprio in questa città l’ispirazione per molti dei suoi racconti per i più piccoli. Inoltre, è una città che si visita tranquillamente in un week-end e, se siete dei camminatori, potrete anche visitare le principali attrazioni di Copenhagen in un giorno.

Cosa fare a Copenhagen in un giorno? Una cosa sola, indossare scarpe molto comode e camminare.
I luoghi da vedere sono quasi tutti abbastanza vicini tra di loro e sarebbe un peccato prendere la (carissima) metropolitana e non cogliere l’occasione di fare una passeggiata tra le strade variopinte della città e che regalano scorci da cartolina. Se siete patiti di fotografia, porticine, angolini adorabili e casette colorate, questa città sarà perfetta per voi!

Copenhagen in un giorno

Copenhagen in un giorno

In ogni caso, ho preparato una mappa per girare Copenhagen in un giorno, rigorosamente a piedi.
Fate conto che noi l’abbiamo visitata in pieno inverno, quando il sole sorge dopo le 8 e tramonta alle 16.30 circa.
Alla fine del post troverete tutte le informazioni utili, relative ai costi, trasporti e tutto quello che potrà servirvi per vivere al meglio l’incantevole capitale danese.
Per ora, vi racconto cosa vedere a Copenhagen.

Copenhagen in un giorno: itinerario a piedi (mappa)

Iniziate dalla Sirenetta, l’attrazione maggiormente fuorimano rispetto al centro e alle altre: potrete raggiungerla con una passeggiata o, a seconda di dove si trova l’hotel che avete scelto per pernottare, con la metropolitana o un autobus. Noi, ovviamente, abbiamo optato per la prima scelta.
Per molti The Little Mermaid ha rappresentato una delusione, dato che la statuetta è molto piccola, ha un’espressione triste e “si affaccia” sui cantieri; a me è piaciuta tantissimo, anzi sono proprio queste caratteristiche mi hanno permesso di catapultarmi all’interno della fiaba della triste storia d’amore della piccola sirena. La conoscete, vero?
Anche se vedrete Copenhagen in un giorno, la Sirenetta è assolutamente imperdibile!

Una bella passeggiata attraverso il parco di Kastellet – dove gli autoctoni fanno jogging anche con zero gradi e dove potrete trovare anche un delizioso mulino a vento – arriverete al Palazzo Reale di Amalienborg. Il Palazzo, a parer mio, non è niente di che e, anzi, l'”attrazione” principale sono le guardie reali.  Poco lontano troverete la Marmorkirken, deliberatamente ispirata a San Pietro e molto carina.

A circa 10 minuti di cammino, troverete Nyboder, il bellissimo quartiere dalle casette ocra e le porticine verdi. Se avete visto The Danish Girl, avrete già capito di cosa sto parlando.
Mettete la mappa in tasca, girate per le varie stradine e fate mille foto.
Una volta usciti da Nyboder, troverete una strada bellissima, con dettagli adorabili e coloratissimi.

Copenhagen in un giorno: la Sirenetta

Copenhagen in un giorno: la Sirenetta


Copenhagen in un giorno: Palazzo Reale di Amalienborg

Copenhagen in un giorno: guardia reale a Amalienborg

Copenhagen in un giorno: Marmorkirken

Copenhagen in un giorno: Nyboder

Copenhagen in un giorno: Nyboder

Copenhagen in un giorno: casette colorate

Copenhagen in un giorno: casette colorate

Meno di un kilometro e sarete al castello di Rosenborg, situato all’interno di un grande parco, dove in estate deve essere molto bello sedersi e fare un pic-nic. Il castello è un’ex residenza reale e oggi sede del Museo delle Collezioni Danesi, che però noi non abbiamo visitato.
L’esterno è bellissimo, il parco è molto curato e rappresenta un perfetto sfondo della castello con il suo tetto azzurro tipico degli edifici scandinavi.

Stavolta dovrete camminare un po’ di più per raggiungere le principali vie della città.
Tra le più note troverete, Købmagergade, sede della vostra prossima meta: la Roundtower.
Come dice il nome, la torre è rotonda e offre un bellissimo panorama sulla città, dopo una breve salita su una sorta di rampa a chiocciola.
La visita è veloce e, se avete adorato i tetti di Copenhagen, vi divertirete ad ammirarli e fotografarli. Il mio consiglio, è quello di salire sulla Roundtower quasi alla fine della vostra giornata, per riconoscere i luoghi già visti.

Poco oltre, vi troverete a percorrere la via dello shopping, Strøget che, con i suoi 2km, rappresenta la strada pedonale più lunga d’Europa.

Poco lontano, troverete un altro angolino bellissimo della città, ovvero Magstræde, la strada più antica di Copenhagen, acciottolata e fatta di tante casette colorate, anche se dai toni meno vivaci rispetto ad altre parti.

Copenhagen in un giorno: Castello di Rosenborg
Copenhagen in un giorno: Castello di Rosenborg

Copenhagen in un giorno: Stroget

Copenhagen in un giorno: Roundtower

Copenhagen in un giorno: panorama dalla Roundtower

Copenhagen in un giorno: Magstræde

Vi ho lasciato per ultime i miei due posti preferiti, volutamente.
I giardini di Tivoli sono in realtà un parco giochi, ma sono decorati in modo talmente bello e accurato che vi faranno entrare in un mondo magico e super-natalizio se, come me, visiterete Copenhagen nel mese di dicembre. Le giostre ci sono ma non credo siano l’attrazione principale, a volte mentre ero lì ho avuto l’impressione di essere all’interno di un grande mercatino natalizio.
Ho inserito il parco Tivoli a questo punto, nella mappa, per ragioni logistiche, ma secondo me il momento migliore per visitarlo è quando è buio, meglio se dopo cena, anche perché vederlo (e fotografarlo!) tutto vi richiederà almeno un paio d’ore; se, invece, siete interessati alle giostre, mettete in conto più tempo.
In ogni caso, vi parlerò di Tivoli in un post a parte.

Nella vostro itinerario di Copenhagen in un giorno non potrà ovviamente mancare il Nyhavn.
Costituisce – insieme alla Sirenetta – il simbolo di Copenhagen ed è una delle zone che ho preferito, anche se è molto turistico.
I palazzi colorati che si riflettono nelle acque dei canali, le barche, i ristorantini tipici, l’eleganza che si respira in questa zona, lo trendono un luogo unico e incredibilmente tipico.

Copenhagen in un giorno: Tivoli Gardens

Copenhagen in un giorno: Tivoli Gardens

Copenhagen in un giorno: Tivoli Gardens

Copenhagen in un giorno: Nyhavn

Copenhagen in un giorno: Nyhavn

Copenhagen in un giorno: Nyhavn

Copenhagen in un giorno: informazioni utili

  • Per raggiungere il centro di Copenhagen dall’aeroporto, il mezzo migliore è la metropolitana: il biglietto costa 5€ a persona e, in meno di mezz’ora, sarete in città. Col taxi, invece, vi serviranno circa 30€, anche se impiega un po’ meno tempo;
  • Se avete l’hotel in zona Nyhavn, la fermata della metro più vicina è Kongens Nytorv e, se volete un consiglio sull’albergo, noi abbiamo dormito al WakeUp Copenhagen Borgergade, carino, pulito e a poco più di 5 minuti dal porto;
  • Se vi interessa, potrete fare la Copenhagen card, che include tutti i trasporti e la maggior parte delle attrazioni della città. A noi non è servita, anche perché costa 51€ (per 24 ore) e, muovendoci a piedi, era decisamente superflua;
  • L’ingresso al Rosenborg Castle costa circa 15€, ma informatevi prima su orari e ai giorni di chiusura.
    E’ aperto dalle 10 alle 14 (in autunno fino alle 16, e in estate fino alle 17) e resta chiuso dal 22 al 26 dicembre, il 31 e il 1 gennaio.
    Il parco circostante invece è aperto dalle 7 di mattina fino al tardo pomeriggio.
  • La Roundtower costa circa a 3€ ed è chiusa soltanto 24, 25 dicembre e 1 gennaio.
  • Ricordate che in Danimarca circola la corona danese, che potrete cambiare all’aeroporto o prelevare direttamente al bancomat, e che un euro equivale circa a 7,5 corone (aggiornato a dicembre 2016). Il cambio ci penalizza incredibilmente;
  • Copenhagen è cara? Molto, moltissimo, ma stando un po’ attenti riuscirete anche a mangiare senza spendere una fortuna;
  • L’ingresso al parco Tivoli costa circa 15€, e state attenti perché è aperto soltanto in determinati periodi dell’anno: dal 6 aprile al 24 settembre, dal 13 ottobre al 5 novembre e dal 18 novembre al 31 dicembre;
  • Un ultimo (e dolce) consiglio: fermatevi da Rajissimo a prendere un gelato, un waffle, o dei churros da fare invidia a quelli di Madrid. Rajissimo si trova sulla Strøget oppure al Nyhavn. D’inverno, potrete riscaldarvi con una tazza di glögg, in pratica il vin brulé danese.

Copenhagen in un giorno: glogg

 

27 Comments

  1. 11 gennaio 2017 / 9:07

    Che foto bellissime, Eli! Mi piacerebbe tornare a Copenhagen, ci sono stata da bambina e ricordo solo la sirenetta. Ci faccio un pensierino per la prossima primavera

    • 11 gennaio 2017 / 12:49

      Deve essere molto bella anche in primavera, quando le giornate si allungano e magari c’è un po’ di sole! Io in 3 giorni in Danimarca ho visto solo nuvole!! 😀

  2. 11 gennaio 2017 / 10:21

    Ma che bella Copenhagen..ma soprattutto quant’è colorata! Alcune delle foto che hai messo ti giuro che mi hanno fatto strabuzzare gli occhi, ho un attimino la passione del giallo/arancione..e vedere tutte quella striscia è stato un tuffo al cuore. Anche io sono curiosissima di vedere la sirenetta, proprio perchè tutti, o quasi, ne parlano così male. I giardini di Tivoli sono SPETTACOLARI!!

    • 11 gennaio 2017 / 12:48

      Aaaah allora nel quartiere Nyboder saresti nel tuo mondo, tutte casine arancioni
      La Sirenetta è carina, niente di mastodontico o chissà cosa, ma a me è piaciuta!

  3. 11 gennaio 2017 / 10:51

    Bellissima Copenaghen , mi hai messo davvero voglia di visitarla!
    Anche io penso adorerei il Parco di Tivoli e la zona dove è stato girato the Danish Girl che è pazzesca per i suoi colori, in autunno chissà come rende bene! <3
    Un bacione

    • 11 gennaio 2017 / 12:47

      Deve essere bellissima in autunno, o prima di Natale, o in piena estate. È troppo bella e credo lo sia sempre❤️

    • 11 gennaio 2017 / 12:57

      Esatto, anche io sono una camminatrice ed è molto improbabile che usi i mezzi per girare una città:)
      È esageratamente cara, ma troppo bella!

  4. 12 gennaio 2017 / 4:49

    Non l’ho messa tra i TravelDreams, ma sappi che ho una grandissima voglia di vedere Copenhagen…ci sono stata almeno 15 anni fa e non mi ricordo praticamente niente! Credo che sia una città nelle mie corde, e questo itinerario da fare rigorosamente a piedi farebbe proprio al caso mio. Grazie 🙂

    • 12 gennaio 2017 / 6:56

      Grazie a te per il commento, e ti auguro davvero di visitare Copenhagen, è bellissima ❤️

  5. 12 gennaio 2017 / 10:37

    Bel post, davvero, con sacco di info utili. Sono stata a Copenhagen qualche anno fa e concordo con tutto ciò che hai scritto. LA prossima volta seguirò il tuo consiglio : tutti da Rajissimo! Buona giornata 🙂

    • 12 gennaio 2017 / 12:26

      Grazie mille 🙂
      I dolci di Rajissimo sono troppo buoni, i churros fantastici, sembravano davvero quelli di Madrid *.*

      Buona giornata a te!

  6. 12 gennaio 2017 / 12:41

    Ora che leggo questo articolo mi dispiace non averla messa nei TravelDreams2017 😉 Ma posso sempre rimediare: mi piacerebbe molto rivedere questa città perché è passato tantissimo tempo dall’ultima volta.

    • 12 gennaio 2017 / 14:15

      Puoi comunque andarci anche se non l’hai messa nei traveldreams 😀 io ho dovuto fare una scelta, ci sono troppi posti che vorrei vedere *.*

    • 12 gennaio 2017 / 18:22

      Giá, è bellissima e coloratissima

  7. Bellissima Copenhagen attraverso i tuoi scatti 🙂 anche io ho una predilezione per gli itinerari a piedi (quando è possibile), ti permettono di vivere al meglio la città e di vedere o scovare luoghi e dettagli che altrimenti ti saresti perso

    • 13 gennaio 2017 / 13:06

      Grazie mille, ti auguro davvero ti

  8. Riccardo Megueni
    14 gennaio 2017 / 11:56

    Che dire? il viaggio danese visto con gli occhi di Elisa ti fa venire la voglia irresistibile di partire e di perderti nelle viuzze e nelle piazzette descritte e fotografate in maniera mirabile, anche le descrizioni sono accurate e rimandano tutto il fascino dei luoghi visitati e descritti. E’ una delizia per l’anima leggere i reportage di Elisa !
    Riccardo M.

    • 14 gennaio 2017 / 13:50

      Grazie mille, Riccardo 🙂

  9. Francesco
    6 marzo 2017 / 10:45

    Ciao Elisa, lunedì prossimo ho la fortuna di soggiornare a Copenaghen , per un giorno. Non sapendo cosa vedere, prendo il tuo itinerario e lo seguirò alla lettera , mi sembra di aver capito che le maggiori attrazioni, siano racchiuse in quel giro di 6 km , grazie mille 😀

    • 6 marzo 2017 / 10:49

      Ciao Francesco!
      In una giornata piena riesci benissimo a vedere tutto quello che vedi nell’itinerario, a piedi!
      Fammi sapere com’è andata, la città è bellissima 🙂

  10. paolo
    11 luglio 2017 / 18:03

    utilissima la tua giornata. partiro presto e avro un giorno libero a copenhagen

    • 11 luglio 2017 / 18:04

      Grazie mille Paolo, buon viaggio!

  11. Giulia
    21 gennaio 2018 / 8:10

    Grazie mille per i consigli

    • 24 gennaio 2018 / 16:05

      Figurati, spero Copenhagen ti sia piaciuta 🙂

Rispondi