Page, Antelope Canyon e Horseshoe Bend

Quali sono le vostre città preferite al mondo? Nella mia non puo’ mancare New York, che ho visitato quattro anni fa ma ricordo ancora nitidamente le emozioni che mi ha regalato; sono rimasta anche incantata da Venezia, è unica al mondo e sembra di trovarsi sospesi nel tempo. E ovviamente, si è da poco aggiunta San Francisco, l’unica città (per ora!) che ho salutato con le lacrime.
E Page, in Arizona. Non ha grattacieli. né musei famosi che custodiscono opere dal valore inestimabile, né grandi capolavori architettonici. E’ una città non troppo diversa dalle varie Merced, Fresno: un posto di passaggio, qualche catena di motel e fast-food. Se non fosse per il fatto che vanta due tra le più belle meraviglie naturali del mondo nel raggio di pochi chilometri.

Page: Antelope Canyon

Antelope Canyon

Sto parlando di Antelope Canyon e di Horseshoe Bend. E per non farsi mancare nulla ha anche Lake Powell, sicuramente inferiore rispetto alle altre due meraviglie di Page, ma senz’altro merita! Quindi sì, per me è tra le città più belle del mondo.

Page: Horseshoe Bend

Horseshoe Bend

Questa era la parte sentimentale, veniamo a quella pratica.

Per essere più comodi, vi consiglio di pernottare direttamente a Page: noi abbiamo scelto l’America’s Best Value Inn: motel molto carino, la receptionist è gentilissima e una colazione piuttosto scarsa. Il prezzo è stato di 80 dollari per una notte, un prezzo da Page, visto che ogni motel costa molto! Di seguito, le dritte per vedere le attrazioni principali della città in meno di una giornata.

Vi consiglio di prenotare il tour dell’Antelope Canyon prima possibile, in modo da garantirvi il tour di mezzogiorno, dato che il sole entra dritto nel canyon ed è la parte della giornata migliore per visitarlo. Costo dell’escursione: 47 dollari a persona. Il problema? Non c’era il sole. anzi sembrava proprio dovesse piovere da un momento all’altro! Abbiamo ovviamente fatto comunque il tour. Nonostante il sole non infuocasse il canyon come avevo visto in miliardi di foto, entrarci è stato emozionante. La luce che entrava all’interno delle scanalature era quasi lunare, i colori piuttosto scuri, ma comunque bellissimo.

Page

I pro e i contro dell’escursione organizzata? Il vantaggio è che grazie la guida vi indicherà nel dettaglio i segreti per scattare foto da cartolina. Ai tempi avevo un preistorico Iphone4 ed ho fatto comunque foto soddisfacenti, come questa:

Page

Lo vedete, il cuore?

Il grandissimo svantaggio del tour è che non ci sono alternative per vedere il canyon, che devi seguire la guida come in una gita scolastica di terza media, e che hai un tempo limitato, ovvero poco più di un’ora. Inoltre, per chi ha passato due settimane in totale autonomia (come nel nostro caso), ritrovarsi a seguire regole, persone ed orari è stato un trauma.

Horseshoe Bend dista pochi minuti in auto da Antelope: se come noi, avete solo una giornata a disposizione, vi consiglio di mangiare al Pizza Hut accanto al punto di ritrovo di Antelope. Una volta arrivati ad Horseshoe, parcheggiate ed abbiate pazienza: dovrete camminare una ventina di minuti in mezzo al nulla, non si capisce dove sia questo benedetto ferro di cavallo! E poi d’un tratto, vedi persone con le macchine fotografiche puntate verso qualcosa, anche se non si vede ancora niente. Ancora un po’, ed..eccolo lì: vi giuro che mi si è fermato il cuore per un secondo. Horseshoe: un mix di vertigine, adrenalina, commozione e meraviglia:

Page

Non c’è protezione, quindi state attenti perché siete molto in alto. Ci siamo arrampicati (nel vero senso della parola) più in alto che potevamo per vedere il panorama da più angolazioni possibili. Ah, vorrei sottolineare una cosa: in molti siti (compreso Google), vedrete la foto di Horseshoe Bend e come descrizione ‘Grand Canyon’: ecco, non è il Grand Canyon, non c’entra nulla!

Anche se le distanze sono brevi, se volete vedere tutta Page in una giornata, i tempi sono stretti. O meglio, non avrete problemi se volete vedere “solo” Antelope ed Horseshoe, mentre avrete più difficoltà se volete includere anche Lake Powell nella vostra giornata a Page.

Per accedere al lago Powell potrete esibire l’Annual Pass (se lo avete), o altrimenti pagare circa 20 dollari a veicolo. Anche in questo caso, noi abbiamo prenotato il tour in barca, prenotata sul sito del Lake Powell Resorts and Marinas. Il tour dura circa due ore, e mi rendo subito conto che non sarebbe stato all’altezza dei precedenti. Mi spiego: il lago è molto bello e suggestivo, però non regge il confronto. Quindi, se posso consigliarvi, partite da questo nella vostra visita a Page.

Page: Lake Powell

Page: Lake Powell

Un ultimo consiglio prima di concludere questo post: se – come è stato per noi – la vostra tappa successiva a Page sarà la Monument Valley, vi ricordo che tra Page e Kayenta perderete un’ora a causa del fuso orario. 

Se volete, passate dalla pagina facebook di Con la valigia verde Per rimanere aggiornati sugli articoli del blog, vi basterà cliccare su “mi piace” (potete anche farlo dalla home del sito, a destra)

 

10 Comments

  1. 7 marzo 2016 / 14:50

    Mi hai fatto venire i brividi con questo post, anche io ho adorato l’Antelope Canyon e Horseshoe Bend, mi ricordo di averli ammirati e fotografati con le lacrime agli occhi. Tutta la gente e la visita guidata (all’Antelope) tolgono un po’ di magia, ma i posti sono troppo belli per essere rovinati! Aaaaaahh ci tornerei anche domani 🙂

    • 7 marzo 2016 / 14:54

      Grazie del tuo commento, quando i miei post riescono ad emozionare, mi emoziono tantissimo anche io 🙂
      Scrivere di questi posti meravigliosi è facile, l’ispirazione viene da sola, e anche io ci tornerei subito!

      • 7 marzo 2016 / 15:16

        Prima o poi ci farò un post anche io, se solo riuscissi a scegliere tra le centinaia di foto
        Grazie a te!

        • 7 marzo 2016 / 15:17

          Si, non è stato per niente facile scegliere 🙂

Rispondi