Scalo ad Amsterdam: come vedere la città in tre ore

Com’è che si dice a volte? “Non è la quantità, ma la qualità”, o una cosa del genere.
Mi trovo di nuovo a fare il paragone con i rapporti umani, poi parlo di Amsterdam.
Capita che ci si trovi a vivere qualcuno per pochissimo tempo, ma che quel tempo basti.
Non per conoscerlo, certo, ma per trovare affinità, volergli bene, innamorarsene.
Con qualcune persone a volte si instaura in pochi giorni il legame che con altre non nasce in anni.
Ed è questo che è successo durante il mio scalo ad Amsterdam: me ne sono innamorata.
In tre ore, senza aver visto praticamente niente, senza averla veramentre conosciuta.

Per questo innamoramento devo “ringraziare” il ritardo del mio volo da Bergen a Firenze, che per l’appunto faceva scalo ad Amsterdam. In questo modo ho avuto circa tre ore per avere un assaggio della meravigliosa capitale olandese.

Scalo ad Amsterdam

Scalo ad Amsterdam

Scalo ad Amsterdam

—–> Leggi anche: Volo in ritardo: ottenere il rimborso con Assoturista <—–

Scalo ad Amsterdam: informazioni pratiche su come raggiungere il centro

Preciso che le informazioni contenute in questo post sono relative all’aeroporto di Schipol.
Il principale aeroporto di Amsterdam è collegato perfettamente con il centro città, il che lo rende particolarmente adatto ad uno scalo, anche di poche ore. Vi basterà dirigervi verso l’uscita dell’aeroporto, trovare una delle macchinette gialle e fare un biglietto per Amsterdam Centraal.
Il tragitto dura circa 20 minuti e i treni passano continuamente, quindi i tempi di attesa sono minuti.
Il costo del biglietto a/r è di circa 7.50€.

Altro consiglio: se avete lo zaino o il trolley potrete lasciarlo al deposito bagagli, appena prima della “piazza” dove dovrete fare i biglietti del treno. Anche in questo caso, è tutto ben segnalato ed il servizio costa 9€ per 24 ore.

Scalo ad Amsterdam

Scalo ad Amsterdam: cosa vedere in pochissimo tempo

Prima di tutto, vi posto la mappa.

Praticamente, una volta scesi dal treno, sarete in pieno centro, nel punto rappresentato dalla stellina verde.
Con una passeggiata lungo un canale di circa 15 minuti, arriverete ai canali più famosi della città, i tre simboli grigi.
Ed è qui che il mio amore per questa città è esploso, dato che Amsterdam è una cartolina vivente.
I canali, fiori, le biciclette, l’architettura particolarissima, alcune case che sembrano cookies.
Herengracht, Keizersgracht e Prinsengracht sono appunto i canali più famosi, quelli che ogni giorno si vedono su Instagram per intendersi. In particolare, il primo che ho nominato è stato anche quello che ho preferito.

Dopo un giro sui canali (sono anche disponibili crociere in battello, se ne avete il tempo) e dopo aver mangiato le famosissime e gustosissime patatine fritte, il mio consiglio è quello di prendere un tram e raggiungere la piazza più famosa della città, quella dove si trova la celebre insegna Iamsterdam.
Dovete andare in direzione del Rijksmuseum, il Museo di Van Gogh, un’altra cosa che avevo in lista da una vita ma non ho potuto visitare per questioni di tempo.
Io ci sono arrivata con il tram numero 2 in circa 10 minuti e lo stesso tram, in direzione opposta, vi riporterà direttamente alla stazione centrale.
Tenete a mente che il biglietto del tram dura 90 minuti, quindi potete riutilizzarlo sia all’andata che al ritorno.

Scalo ad Amsterdam

Scalo ad Amsterdam

 

Scalo ad Amsterdam

Scalo ad Amsterdam, patatine

Scalo ad Amsterdam

Scalo ad Amsterdam

Sicuramente in uno scalo ad Amsterdam di poche ore non riuscirete a vedere molto della città, ma avrete comunque modo di farvi un’idea di quanto sia bella.
Ed è sempre meglio che restare in aeroporto ad imprecare per il ritardo, no?

 

Follow:

3 Comments

  1. 27 settembre 2017 / 12:15

    Tre ore non saranno molte ma sono assolutamente meglio di niente! E poi ti hanno permesso di capire che Amsterdam è una città bellissima 🙂

  2. 6 ottobre 2017 / 8:56

    Eli ti stimo tanto per il tuo viaggio da sola in Norvegia e per aver deciso anche di approfittare dello scalo per passare da Amsterdam! Certo, in 3 ore non hai visto molto, ma ti sei fatta un’idea e intanto basta 🙂 meglio che stare chiusa in aeroporto, no? Bellissime foto!

    • 6 ottobre 2017 / 9:20

      Grazie Dile, troppo carina✨

Rispondi