Una settimana in Norvegia: il mio itinerario tra Oslo e Bergen

La Norvegia è uno di quei posti bellissimi che ho sempre voluto visitare.
Non so cosa sia, forse quel tipo di attrazione senza un’apparente logica che portano il viaggiatore a prediligere un posto a un altro.
I paesi che voglio visitare sono veramente tanti e la Norvegia – non so perché – è sempre stata in cima.
Saranno stati i racconti entusiasti che ho sentito fin da quando ero piccola, sarà stata la natura allo stato puro, saranno stati i panorami e gli strapiombi che ti fanno salire l’adrenalina a mille solo a vederli in foto, sarà stata Bergen.
Il punto è che ho dovuto rinunciare a un viaggio in Kenya, e che sarei dovuta partire da sola per la prima volta.
Ho passato giorni a contemplare il mappamondo in cerca di ispirazione: ho vagliato tutte le opzioni possibili, dagli Stati Uniti al Sud-Est Asiatico, dall’Europa Meridionale alla Russia, ma ogni volta c’era una vocina nella mia testa che diceva “Norvegia, Norvegia, Norvegia”. Lo ripeteva da troppo tempo, ed è la stessa vocina che all’inizio dell’anno mi ha spinta a inserire questo paese straordinario nei traveldreams 2017, quindi l’ho assecondata.
Questa settimana in Norvegia è stata il risultato di un itinerario studiato per mesi, di scelte su cosa vedere, di un atto di coraggio dove ho deciso di continuare a realizzare i miei sogni anche da sola, nonostante tutto.
Ho tanti – tantissimi – pensieri su questo viaggio, pensieri che non ho ancora elaborato del tutto, quindi inizio dalle informazioni pratiche.

Una settimana in Norvegia: Sognefjord

Una settimana in Norvegia

Una settimana in Norvegia: Bergen

Una settimana in Norvegia: quando andare?

Io l’ho visitata ad agosto, e credo di aver fatto una scelta azzeccata: i tramonti alle 22 e svegliarsi con il sole già alto sono un motivo per cui sono stata molto felice di essere lì, in quel periodo. Le temperature – inoltre – sono state tutto sommato piacevoli: a Oslo ho trovato 25 gradi, a Stavanger 18. A Bergen – la città più piovosa d’Europa – mi è andata un po’ peggio, faceva freddo e piove continuamente, ma mi ha regalato anche un po’ di sole.
Un altro periodo consigliato è l’inizio dell’estate, quando le giornate sono ancor più lunghe e il sole tramonta dopo le 23.
Ovviamente, Norvegia è anche sinonimo di aurore boreali e prima o poi intendo tornarci per ammirarle: i periodi più adatti sono febbraio-marzo e settembre-ottobre.

Una settimana in Norvegia: Vifgeland Park, Oslo

Una settimana in Norvegia: Bryggen, Bergen

Una settimana in Norvegia: i costi

Il tasto dolente di questo paese meraviglioso sono proprio i prezzi praticamente di ogni cosa.
Per quanto potrete essere preparati, la prima volta che pagherete 4.50€ per mezzo litro d’acqua vi sentirete un tantino derubati. Vale soprattutto qui il consiglio di scegliere il supermercato per comprare acqua, fare colazione e talvolta anche mangiare. Supermercati come KIWI o Seven Eleven, infatti, sono praticamente ovunque, e vendono pasti pronti buoni ed economici, quindi un’ottima idea per risparmiare.

La scelta degli hotel mi spaventava molto, sempre a causa dei prezzi molto alti, quindi ho deciso di rivolgermi per la seconda volta ad Air BnB. Ve ne parlerò presto, ma la scelta è stata quanto mai azzeccata: non ho mai speso più di 70€ a notte, per alloggi vicino al centro.

Anche i trasporti si rivelano costosi per le nostre tasche, ma in questo caso una soluzione puo’ essere quella di acquistare l’Oslo Pass e la Bergen Card per risparmiare qualcosa sui mezzi di trasporto e gli ingressi nei musei.

Una settimana in Norvegia: Oslo Pass

Una settimana in Norvegia: viaggiare da sola

Il mio viaggio in Norvegia ha segnato l’inizio vero e proprio dei miei viaggi in solitaria.
Ho scelto questo paese perché mi dava idea di essere assolutamente sicuro, e non mi sbagliavo: mi sono sempre sentita tranquilla, anche alla stazione degli autobus alle 22 la sera, anche dopo le 23 quando era buio. E’ un paese perfetto per un primo viaggio da sola: sicuro, super-organizzato e..pieno di norvegesi che sono una gioia per gli occhi, se proprio vogliamo dirla tutta!

Una settimana in Norvegia: Bergen..

Una settimana in Norvegia: alcolici

Ci sono cose che vanno precisate, a costo di sembrare un’alcolista.
Immaginate di aver passato una splendida giornata a Bergen e di aver soltanto voglia di fare una doccia, tornare in camera e bere una birra guardano le foto fatte durante le ore precedenti.
C’è un problema però: dopo le 20 durante i giorni feriali (e dopo le 18 nel week-end) non è possibile acquistare al supermercato alcolici di nessun tipo.
Non è nemmeno possibile comprare una birra in un bar per portarla via, “It’s illegal in Norway” mi ha risposto la barista, guardandomi come fossi una criminale.
Ovviamente in bar e ristoranti la vendono, anche dopo gli orari di cui sopra.

Una settimana in Norvegia: Oslo Opera House

Una settimana in Norvegia: il mio itinerario

Giorno 1: Arrivo a Oslo nel tardo pomeriggio in serata (grazie KLM del ritardo);
Giorno 2: Oslo;
Giorno 3: Treno da Oslo a Flåm e traghetto da Flåm a Bergen (durata totale circa 10 ore);
Giorno 4: Bergen;
Giorno 5: Mattina a Bergen e nel pomeriggio autobus per Stavanger (durata circa 5 ore);
Giorno 6: Escursione al Pulpit Rock, una delle cose più belle viste nella vita;
Giorno 7: Pullman Stavanger-Bergen e nel pomeriggio un’ultima visita alla città.

Le distanze sono molto lunghe, non lo nego, ma ci credete  che i panorami sono talmente belli che non mi sono annoiata nemmeno un secondo? La tratta Oslo-Bergen, ad esempio, è considerata uno dei viaggi in treno più belli al mondo; durerebbe 7 ore se si prende il diretto, ma volete mettere allungare il percorso di tre ore per navigare sul fiordo più profondo del paese?

Credo sia anche bellissimo farla on the road, vista la bellezza dei paesaggi, ma comunque la scelta dei mezzi in questo caso è ottima, anche perché la Norvegia è super-funzionale anche sotto questo aspetto.

Una settimana in Norvegia: Oslo

Una settimana in Norvegia: la strada tra Oslo e Bergen

Una settimana in Norvegia: Kjosfossen

Una settimana in Norvegia: Bergen

Una settimana in Norvegia: Pulpit Rock

Vi faccio un riepilogo delle spese che ho sostenuto per gli spostamenti:

  • Treno Oslo-Flåm: 115€;
  • Traghetto Flåm-Bergen: 83€;
  • Autobus Bergen-Stavanger: 72€ a/r;
  • Autobus + traghetto Stavanger-Pulpit Rock: 32€ a/r.

E’ carissima ed il meteo non è il massimo, ma vi assicuro che è uno dei paesi più belli che io abbia mai visitato, quindi ve la consiglio caldamente.

Una settimana in Norvegia: Pulpit Rock

Follow:

9 Comments

  1. 19 agosto 2017 / 10:10

    Oddio Eli!! Quando ho letto i prezzi di treno e bus sono stata prossima allo svenimento XD ci vuole un mutuo per andare in Norvegia, accidenti!
    Le foto sono stupende però… pazienza per i prezzi, voglio andarci anche io al più presto! Mi piacerebbe spingermi anche un po’ più a nord però, verso Tromso e dintorni…

    • 19 agosto 2017 / 10:46

      Infatti é allucinante, quando ho rifatto il conto dei soldi spesi mi é venuto un attimo male 😀
      Tutta la parte nord mi ispira moltissimo, Tromso, Alesund e CapoNord..al prossimo mutuo XD

  2. 19 agosto 2017 / 16:04

    In Norvegia ci sono stata diverse volte per il mio vecchio lavoro e da quando ho cambiato lavoro ti confesso che la questione dei costi è stata una delle cose che mi ha fatto scegliere altre destinazioni. Però la bellezza della Norvegia vale tutti i soldi spesi, è un paese talmente affascinante Anche io a Bergen ho sempre trovato pioggia e freddo, in qualsiasi stagione!
    La tratta in treno che va a Flåm è veramente spettacolare.
    Aspetto di leggere i tuoi prossimi racconti

    • 19 agosto 2017 / 17:36

      Grazie Silvia!
      Ci ritornerei subito, anche se é carissima, mi é piaciuta troppo❤

  3. 20 agosto 2017 / 6:45

    Belle foto e bei paesaggi, poi Bergen è un gioiellino. Ma che prezzi peró…
    Benvenuta nel club dei viaggiatori in solitaria

    • 20 agosto 2017 / 9:07

      Grazie Pietro, mi è proprio piaciuto essere da sola 😀

  4. 30 agosto 2017 / 9:49

    Che meraviglia! Bellissimi luoghi e bellissimi itinerari.
    Non ho mai considerato la Norvegia seriamente, solo e soltanto per il fattore economico.
    Ma con il tuo racconto mi hai fatto venire voglia di partire, con questo caldo poi… Buona giornata!

    • 30 agosto 2017 / 10:06

      É stupenda, te la consiglio tantissimo❤

  5. 4 settembre 2017 / 20:00

    Non sono mai stata in Norvegia ma l’ho sempre desiderata, i paesaggi mi ispirano tantissimo. Credo che il viaggiare in treno, concedendosi il tempo di ammirare il panorama e la natura attorno, sia il modo migliore per assaporare la bellezza di questo Paese.
    Non pensavo però che i trasporti fossero così salati. x_x

Rispondi